Daniele Bonfanti – Biografia

(English version)

Mi chiamo Daniele Bonfanti e sono un appassionato di avventura, sia vissuta che narrata. L’ho sperimentata come alpinista, canoista, trail runner, nuotatore, e viaggiatore; e la racconto nelle storie che mi piace scrivere – sono uno scrittore di narrativa avventurosa tra horror e fantascienza, influenzato in particolare dalla mia profonda fascinazione nei confronti della natura e dei suoi lati nascosti e segreti, nonché delle antiche tradizioni.
Dopo diverse pubblicazioni in Italia (inclusi i romanzi Melodia Quintessenza), ho debuttato in inglese nel 2016 con la novella Game, che ha ottenuto una Menzione d’Onore (short list) in The Best Horror of the Year, vol.9, a cura di Ellen Datlow. Un altro racconto era nella long list l’anno successivo. Le mie storie appaiono, accanto a molti grandi nomi internazionali (Clive Barker, Peter Straub, Ramsey Campbell…), nelle antologie candidate al premio Stoker The Beauty of Death 1 2, e nella raccolta in edizione deluxe Supernatural Horror. Ho anche tradotto in inglese opere dallo spagnolo e dall’italiano — racconti di Santiago Eximeno, fumetti di Stefano Cardoselli e ArmageDoom Factory, e romanzi di Alessandro Manzetti, insieme al quale ho anche curato l’antologia Monsters of Any Kind, candidata agli Splatterpunk Awards.
Le mie traduzioni in italiano includono, tra i romanzi, opere di Clive Barker, Ramsey Campbell, Brian Keene, Carlton Mellick III, Skipp & Spector, Richard Laymon; tra romanzi brevi e racconti, storie di Peter Straub, Jack Ketchum, Poppy Z. Brite, John A. Lindqvist, Stephen King.
Nella Bibliografia di questo sito sono riportati i dettagli delle mie pubblicazioni.
Sono Active Member della Horror Writers Association.

Sono anche un agricoltore naturale e apicoltore (il mio lavoro principale tra il 2011 e il 2018). Un mestiere che incarna le mie passioni per la vita all’aria aperta, per l’autosufficienza e per l’ecologia. L’idea di fondo: un ecosistema vitale di cui far parte.

In passato ho pubblicato anche saggistica tra misteri, scienza di confine, e natura selvaggia. In particolare, per due anni (2009-2010) ho scritto sulla rivista Hera – storica testata da edicola su miti, civiltà scomparse, esoterismo. Il mio lavoro è stato focalizzato sull’esplorazione dei confini sfumati tra realtà e mitologia. Per la rivista sono stato autore di due rubriche fisse mensili, e ho avuto l’onore di tre copertine per altrettanti saggi, oltre a collaborare come scrittore di testi vari.
il 2007 e il 2011 mi sono fatto le ossa lavorando in Italia come redattore e articolista freelance, curando anche antologie e contribuendo a molte pubblicazioni, tra cui quelle di Edizioni XII, Acacia Edizioni, Il Posto Nero. Per otto anni, ho anche gestito un laboratorio curriculare di scrittura narrativa presso una scuola media.

Nato e cresciuto tra quel ramo del Lago di Como e le sue montagne, vivo ora sull’oceano di un isola delle Canarie (Spagna), in una casa infestata da figlie e una moglie.

[ENG] This site uses only "technical" cookies, necessary for browsing. These cookies do not require explicit approval by the user. Continuing to use the site, you are accepting the use of cookies [ITA] Questo sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici", necessari per la navigazione. Questi cookie non richiedono approvazione esplicita da parte dell'utente. Continuando a utilizzare il sito, si accetta l'uso dei cookie. Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close