Il ponte

Il ponte, di Skipp & Spector
(Romanzo, Independent Legions Publishing, [ottobre 2018];
The Bridge, 1991; traduzione di Daniele Bonfanti)

L’unico romanzo ancora inedito in italiano del leggendario duo formato dai padri dello splatterpunk — nonché New York Times Bestselling Authors — John Skipp e Craig Spector.

Paradise. Una cittadina industriale come tante della Pennsylvania. Nessuno si aspetterebbe che proprio qui sta per avere inizio la fine del mondo. 
Per anni, una ditta senza scrupoli ha continuato a scaricare dallo stesso ponte rifiuti tossici nel fiume della cittadina. Ma una notte, un barile si rompe.
E la natura decide che ne ha abbastanza. Di tutti noi.

Quarta di copertina:

A Paradise, in Pennsylvania, l’industria è impegnata a ottenere sempre più guadagni, mentre i leader del governo e della comunità non si fanno problemi a spazzare via le regole ambientali in nome del progresso. Warner Blake, a capo dell’Autorità per lo sviluppo industriale , ha l’obiettivo di sviluppare l’industria nella contea. La società Paradise Waste Disposal di Harold Leonard, la più grande azienda del settore della zona, si occupa dei rifiuti chimici, ma è in grado di gestirne una minima parte. L’eccedenza viene affidata alla Pusser’s Scrap & Salvage di Otis Pusser, che è ben felice di fare soldi  scaricando illegalmente, ovunque sia possibile, i rifiuti della contea.
Lontano da Toad Road, il Black Bridge, un incrocio ferroviario fatiscente e abbandonato, attraversa il torrente Codorus Creek, un sito utilizzato per la discarica illegale di laboratori di ricerca, fabbriche, cartiere e altre aziende. Il torrente pullula di sostanze chimiche pericolose. Una sera il figlio di Otis Pusser, Boonie, insieme a suo cugino Drew, arrivano sul posto col loro camion e gettano dal ponte dei barili di rifiuti tossici; ma stavolta le cose prenderanno una brutta piega. Il mondo, per come lo avevano sempre conosciuto, sta per cambiare per sempre. La Natura si ribella alla sua distruzione, e assume il controllo della situazione, mutando cellule viventi, dando vita a oggetti inanimati e rigenerando i morti, il tutto allo scopo di distruggere i tormentatori della Terra: gli uomini.


In arrivo a ottobre 2018…

Questo sito utilizza esclusivamente cookie “tecnici", necessari per la navigazione. Questi cookie non richiedono approvazione esplicita da parte dell'utente. Continuando a utilizzare il sito, si accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close